The use of comparison in politics by Elsa Conci in her education and training speeches and practices

  • Carla Roverselli Università di Roma Tor Vergata
##plugins.pubIds.doi.readerDisplayName## https://doi.org/10.4454/rse.v5i2.166

Abstract

Elsa Conci è una delle 21 donne elette all’Assemblea Costituente il 2 giugno 1946. Durante la sua attività politica fece parte del gruppo dirigente della Democrazia Cristiana ed ebbe un’intensa attività parlamentare. Dal 1954 al 1958 fece parte della Rappresentanza della Camera all’assemblea consultiva del Consiglio d’Europa. Dal 1954 al 1964 è stata delegata nazionale del Movimento Femminile Democratico Cristiano. Convinta sostenitrice dell’ideale europeo, nel 1955 Elsa Conci è stata tra le fondatrici dell’Unione Europea Femminile promuovendo l’ingresso delle donne democristiane in un organismo europeo e nel 1959 venne eletta a Berlino Presidente di questa Unione fino al 1963. In queste pagine ci si propone di analizzare l’utilizzo della comparazione nei discorsi politici e nelle attività di formazione politica, a mezzo stampa, destinate alle donne negli anni che vanno dal 1954 al 1964. Le finalità della comparazione per la Conci sono politiche e sociali, negli ultimi anni si aggiunge l’aspetto interpretativo. Fa uso degli organi di stampa, Donne d’Italia, per formare le lettrici ad una visione di ampio respiro, per attrezzarle intellettualmente ad operare nella società civile e per promuovere quindi il loro inserimento nella vita pubblica.

Pubblicato
2018-11-26
Come citare
ROVERSELLI, Carla. The use of comparison in politics by Elsa Conci in her education and training speeches and practices. Rivista di Storia dell‘Educazione, [S.l.], v. 5, n. 2, p. 73-96, nov. 2018. ISSN 2384-8294. Disponibile all'indirizzo: <https://www.rivistadistoriadelleducazione.it/index.php/RSE/article/view/166>. Data di accesso: 17 gen. 2019 doi: https://doi.org/10.4454/rse.v5i2.166.